Esami strumentali

Alcuni disturbi oculari possono essere asintomatici nella loro fase iniziale, quindi è molto importante sottoporsi regolarmente a visite oculistiche di controllo. La missione del nostro studio oculistico è di assicurare che ogni paziente riceva le migliori cure e trattamenti in base ai singoli disturbi oculari.
È un esame diagnostico non invasivo che permette di ottenere delle scansioni della cornea e della retina finalizzate sia alla diagnosi ed il follow-up di numerose patologie corneali e retiniche, sia alla diagnosi preoperatoria e nel follow-up postoperatorio della gran parte delle patologie oculari che necessitano di un intervento chirurgico.
È un esame diagnostico non invasivo finalizzato alla valutazione di diverse patologie oculari.
Mediante l’utilizzo di una sonda ad ultrasuoni, si esamina la struttura interna dell’occhio, analizzando in particolare il cristallino, il vitreo e la retina.
È un esame diagnostico non invasivo che analizza il campo visivo del paziente per valutare eventuali alterazioni di sensibilità retinica, oppure alterazioni a carico del nervo ottico come nel glaucoma, neuriti o retinopatie.
È un esame diagnostico non invasivo che serve a misurare lo spessore della cornea sia per analizzare la gravità di patologie come il cheratocono e glaucoma, sia per pianificare l’intervento di chirurgia refrattiva.
È un esame diagnostico non invasivo che consente di studiare la superficie corneale sia per evidenziare eventuali irregolarità, sia per pianificare un trattamento di chirurgia refrattiva.
È un esame diagnostico non invasivo che consente di ottenere una documentazione fotografica del fondo oculare e della retina.